en-USit-IT
Language

Lo Studio

NetworkFiscale.com e lo  Studio Tributario del Dott. Alessio Ferretti si occupano di Assistenza Contabile in Cloud e fiscale sia  nel settore pubblico che nel privato. 

Il livello professionale e gli alti investimenti tecnologici ci consento di erogare il servizio in tutta Italia con piena soddisfazione dei nostri clienti,  i quali sono liberi di richiedere un tipo di consulenza:

  sottoscrivere  una proposta di collaborazione periodica;

  richiedere la redazione di un parere tributario una tantum;     

Non ultimo, assistiamo le aziende nella formazione degli addetti amministrativi e nella evoluzione dell’impianto contabile onde  monitorare quotidianamente flussi economici, patrimoniali, finanziari e gestionali.

Siamo dotati di software in cloud di ultima generazione con videochiamate criptate ed in assoluta riservatezza.

Servizi erogati dal nostro Network:

 Installazione di impianti contabili in cloud attraverso software di ultima generazione offerto ai nostri clienti

  Bilanci in tempo reale (no tempi morti del commercialista nella rilevazione)

  Assistenza, formazione e monitoraggio in video conferenze on line

  Pareristica tributaria e contabile

 Pianificazione fiscale per gruppi, società, famiglie, dirette a determinare risparmio lecito di imposta (saving tax – drenare liquidità)

  Tutela del patrimonio

 Assistenza qualificata e specializzata per Enti Non Profit ed Associazioni e/o Società Sportive in tutta Italia (A.S.D. - S.S.D. – A.P.S. – O.D.V.)  

  



 

Per informazioni chiamateci al

numero verde 800.19.27.52

per richiedere un parere clicca qui








Divulgazioni ed aggiornamenti da Networkfiscale.com

Il "Patent Box" nelle operazioni straordinarie : continuità fiscale dell'opzione, semplificazione dell'agevolazione e trattamento dei maggiori valori iscritti ai fini del "nexus ratio"

Guida giuridico – tributaria alle agevolazioni sui beni immateriali “intangible asset” (dal marchio collettivo ai nomi a dominio) ed al regime del patent box

Avv. Giorgia Ardia 0 47 Article rating: 5.0

Nell'ambito del “Patent Box”, opzione fiscale agevolativa per i redditi derivanti dall'utilizzo degli intangible assets, che consente di detassare al 50% le royalty e le plusvalenze da cessione dei marchi, brevetti, know how e altri beni immateriali inclusi, è espressamente previsto che, in caso di operazioni straordinarie, fiscalmente neutre, il soggetto avente causa subentri al soggetto dante causa nell’esercizio dell’opzione ereditando” la stessa quanto a durata e costi. Vediamo perché le operazioni straordinarie di m & a semplificano e ottimizzano l'agevolazione fiscale e analizziamo il trattamento dei maggiori valori scritti in sede di operazioni straordinarie ai fini del “nexus ratio” che condiziona l'entità effettiva dello sgravio fiscale.

Il marchio collettivo tra reputazione comune di successo per le imprese e prevenzione del “Free Riding”: funzione di garanzia, regolamento d'uso e disciplinare di produzione

Guida giuridico – tributaria alle agevolazioni sui beni immateriali “intangible asset” (dal marchio collettivo ai nomi a dominio) ed al regime del patent box

Avv. Giorgia Ardia 0 421 Article rating: 5.0

Il marchio collettivo ha il vantaggio di creare una premessa vincente per la reputazione comune alle imprese, e il suo livello di redditività sarà direttamente proporzionale alla sua originalità e visibilità sul mercato. Ciò consentirà di utilizzare, in aggiunta, l’informazione del marchio individuale d'impresa e quindi esaltare l'immagine delle singole aziende e società che si avvalgono anche del marchio collettivo. Per rendere questa tipologia di marchio uno strumento di comunicazione efficace, sia verso i consumatori, che dal punto di vista delle imprese, occorre adottare una serie di strategie in primis i meccanismi di funzionamento del marchio che prevengano comportamenti di Free Riding. Il Free Rider è quell’agente economico che &l

Come massimizzare i bonus fiscali del “Patent Box” nel settore alimentare: esempio di un progetto d'impresa di una Srl e calcolo del risparmio d'imposta

Guida giuridico – tributaria alle agevolazioni sui beni immateriali “intangible asset” (dal marchio collettivo ai nomi a dominio) ed al regime del patent box

Avv. Giorgia Ardia 0 371 Article rating: 5.0

Non tutte le aziende che operano nel settore alimentare, titolari di un marchio d'impresa o collettivo o di altri “intangible assets” come know how, brevetti o che desiderano acquistarli in licenza, sanno che per fare della creatività e innovazione sul mercato il proprio punto di forza e ottenere un grossissimo risparmio fiscale, possono puntare sul Patent Box, un nuovo regime opzionale fiscale per lo sfruttamento dei beni immateriali che rappresenta, agli occhi di tanti imprenditori,  una misura strutturale per il rilancio delle aziende, fortemente strategica, che premia anche piccole e medie imprese. Esaminiamo l'esempio di un progetto per una Srl che può consentire di sfruttare al massimo il beneficio fiscale con marchi d'impresa e collettivi e calcoliamo il complessivo risparmio d'imposta ottenibile. 

Come fare business nel settore agroalimentare con il marchio collettivo geografico (MCG) perseguendo un risparmio lecito di imposta

Guida giuridico – tributaria alle agevolazioni sui beni immateriali “intangible asset” (dal marchio collettivo ai nomi a dominio) ed al regime del patent box

Avv. Giorgia Ardia 0 479 Article rating: 5.0

Per il settore agroalimentare è l'era del “Boom” del marchio collettivo, un  brand di qualità che presenta mille marce in più rispetto al classico marchio aziendale, garantendo origine, natura e qualità dei prodotti che lo “indossano”. 
Marchio collettivo  significa in altre parole  incrementare  la garanzia dei consumatori e creare per le imprese che se ne avvalgono un prezioso  valore aggiunto che si converte in profitti elevatissimi, prestigio  a livello di immagine imprenditoriale e potente redditività sul mercato.Inoltre, investendo nell'innovazione e ricerca,  consente di godere degli straordinari bonus fiscali del Patent Box

Tutela legale dei marchi: da costo a bonus fiscale con il Patent Box. Detassazione delle somme incassate a titolo di risarcimento danni da contraffazione degli intangible assets

Guida giuridico – tributaria alle agevolazioni sui beni immateriali “intangible asset” (dal marchio collettivo ai nomi a dominio) ed al regime del patent box

Avv. Giorgia Ardia 0 619 Article rating: 5.0

Con il Patent Box, opzione fiscale agevolativa dei redditi prodotti dall'utilizzo e dalla cessione della proprietà intellettuale, introdotto dall'art 1 L. 190/2014, la tutela giuridica e processuale degli asset immateriali i quali rappresentano un fulcro insostituibile e carburante strategico per l'innovazione, successo e creatività delle imprese, non costituirà più un costo ma un obiettivo da raggiungere. Il motivo è piuttosto semplice: questa opzione (che dal 2017 va comunicata in Unico) consente di detassare le somme incassate da chi ha subito danni per la violazione della proprietà intellettuale come espressamente confermato dall'Agenzia delle Entrate con la circolare n° 11/E del 7/04/2016.

STREET & FOOD TRUCK: Come aprire e quale regime fiscale e contributivo adottare 1.0

Cibo di strada nel nostro paese

Dott. Alessio Ferretti 0 6293 Article rating: 5.0

Il tempo è poco e le abitudini del pranzo degli italiani convergono con quelle anglosassoni ed asiatiche, sempre maggiori persone consumano uno street food (un pranzo da strada) cucinato e venduto attraverso un furgoncino, o camion convertito,  detto food truck (spesso anche un Apetto Piaggio). Il nostro team di professionisti, a fronte delle richieste ricevute, ha redatto una prima guida per aprire un food truck o uno street food in Italia, dalle norme in vigore alregime fiscale e contributivo da adottare, per risparmiare tempo e denaro. 


Come guadagnare e risparmiare imposte con il Franchising del marchio d'impresa e collettivo: un esempio pratico per misurare i benefits

Guida giuridico – tributaria alle agevolazioni sui beni immateriali “intangible asset” (dal marchio collettivo ai nomi a dominio) ed al regime del patent box

Avv. Giorgia Ardia 0 2109 Article rating: 5.0

Le licenze di marchio nella pratica commerciale sono spesso concesse nel quadro di contratti più vasti, come soprattutto gli accordi di franchising dei quali il licensing rappresenta una componente centrale: il franchisor (cioè il titolare del marchio licenziato) consente al franchisee/affiliato di utilizzare un “pacchetto” commerciale che include non solo l’utilizzo del brand, con licenza non esclusiva, ma anche know-how, servizi al consumatore, software, decorazione degli interni, ecc., nel rispetto di una serie di regole e dietro pagamento di un determinato corrispettivo (royalties).

Simuliamo un caso pratico di franchising del marchio collettivo, per individuare i benefits commerciali e quantificare il risparmio d'imposta ottenibile attraverso l'esercizio dell'opzione del “Patent Box” art 1 L.190/2014) .

RSS
Terms Of UsePrivacy StatementCopyright 2012 - 2050 Network Fiscale S.r.l. a socio unico c.f. e p.i. 1205907106